In Primo Piano:

Vittorio Sgarbi Eredità Greco Bizantina Nella Cultura Europea - Festival Itinerante #TARANTA22. Pizzica e Notte della Taranta il 5 agosto 2019 a Nardò per la Tappa 3^

Posizione

Centro Storico Nardò
Piazza Antonio Salandra
73048 Nardò
Italia
IT
Italiano
Data Evento fino al 2019: 
Lunedì, 5 Agosto, 2019 - 19:00
Meteo in tempo reale: 
NARDÒ Condizioni Meteo

Popolo della Taranta a Nardò 5 agosto 2019

Piazza Salandra gremita a Nardò per il Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 il 5 agosto 2019

 

Nardò ha risposto in modo eccezionale alla terza tappa del Festival itinerante della Notte della Taranta 2019, offrendo un meraviglioso spettacolo a partire dal pubblico partecipante. Piazza Salandra è stata già gremita fin dai primi momenti di attesa per lectio magistralis a cura di Vittorio Sgarbi e per tutto il resto della serata in cui si sono esibiti, alternandosi per le varie sezioni del festival, l'Orchestra Popolare de La Notte della Taranta , Filippo Gambetta Trio, Aia Noa e in fine il Canzoniere Grecanico Salentino. Ha preso vita come era negli itenti degli organizzatori una serata ricca fin dai primi momenti di colorito folclore, cultura, storia, tanta bellissima danza, pizzica e musica popolare che hanno acceso il popolo della taranta a Nardò.

 

Video con alcuni highlights a Nardò per il Festival #Taranta22

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 - 5 agosto 2019 a Nardò - Una fermata piena di energia in cui si sono susseguiti molti eventi: la lectio magistralis, la visita guidata per le strade del centro storico, la pizzica in scena, il filone #AltraTela fino a concludersi con il concerto #Ragnatela

 

Scorrendo di seguito l'articolo si potrà visionare gli altri video condivisi dei momenti più belli con il video itegrale di Vittorio Sgarbi per lectio magistralis - "Eredità Greco Bizantina Nella Cultura Europea ".

 

 

 

Lunedì 5 agosto 2019 a Nardò è andata in scena la terza tappa del Festival Itinerante della Notte della Taranta 2019 #Taranta22. L'appuntamento ha preso il via alle ore 19.00 presso Piazza Salandra a Nardò con la sezione "Il Borgo Racconta" che ha proposto al pubblico una visita guidata del centro storico di Nardò a cura dell'Università del Salento. Sempre dalle ore 19.00 in Piazza Salandra si è svolto l'intervento per il Festival di Vittorio Sgarbi con LECTIO MAGISTRALIS - Eredità Greco Bizantina Nella Cultura Europea .

Video lectio magistralis "Eredità Greco Bizantina Nella Cultura Europea " di Vittorio Sgarbi - 5 agosto 2019 a Nardò

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22

Alle ore 21 sempre in Piazza Salandra a Nardò è andata in scena la Pizzica che ha coinvolto gli abitanti della comunità di Nardò, curiosi, visitatori, turisti ed appassionati.

Video Esibizione Orchestra Popolare de La Notte della Taranta per la sezione Pizzica in scena in Piazza Salandra a Nardò

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 5 agosto 2019 a Nardò

Inoltre alle ore 21 per la sezione del Festival Concerti Altra Tela -  #ConcertiAltraTela , si è esibito Filippo Gambetta Trio dalla Liguria.   

Video Concerto della sezione Altra Tela di Filippo Gambetta Trio per un viaggio nella musica popolare della Liguria.

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 - 5 agosto 2019 a Nardò

Alle ore 22 la serata si accesa in VIA XXV Luglio a Nardò con l’esibizione per la sezione del Festival Concerto Ragnatela -  #ConcertoRagnatela degli AIA NO e il Canzioniere Grecanico Salentino CGS

Video Concerto della sezione Ragnatela di 'Aia Noa

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 - 5 agosto 2019 a Nardò

 

Video Concerto della sezione Ragnatela del Canzoniere Grecanico Salentino

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 - 5 agosto 2019 a Nardò

 

 

VideoClip Fotografica di Nardò con le sue bellezze da visitare e scoprire tra storia, cultura e tradizioni

 

Nardò, Naretòn in messapico, è un comune italiano di circa 32 131 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Sorge in posizione pianeggiante a sud-ovest del capoluogo provinciale e include un tratto della costa ionica del Salento. La Città di Nardò è stata per secoli un importante centro bizantino. Dal 1497 sotto la famiglia ducale degli Acquaviva, divenne il principale centro culturale del Salento, sede di Università, di Accademie e di studi letterari e filosofici: fu definito la Nuoua Atene litterarum.

Nel Salento è il secondo centro della provincia più grande questo per popolazione ed estensione territoriale. Nardò è uno dei centri culturalmente più attivi del Salento. Il centro storico di Nardò vanta una straordinaria ricchezza di palazzi, chiese, cappelle e singoli dettagli architettonici rendendola una delle città del barocco leccese, a pari merito con i centri di Lecce e Gallipoli.

 

APPROFONDIMENTI:

 

Concerti Altra Tela - #ConcertiAltraTela

Altra Tela è diventata una sezione consolidata del Festival Itinerante della Notte della Taranta e del Concertone finale di Melpignano, nasce da un progetto che dà spazio alle creazioni provenienti da tutto lo stivale di Italia in cui si reinterpreta la musica popolare salentina con arrangiamenti e contaminazioni provenienti da altri generi musicali, da altre realtà di musica popolare del sud Italia ed europeo. Dalle piazze della Grecìa salentina concerti e incontri coinvolgono gli spettatori in una dimensione più intima. L'obiettivo con questa sezione del festival è creare un ponte generazionale tra i gruppi storici della musica popolare e le nuove leve che si stanno avvicinano in punta di piede ma con grande passione e amore alle proprie radici, con la musica popolare. 

 

Concerto Ragnatela - #ConcertoRagnatela

Concerto Ragnatela è la sezione del Festival Itinerante della Notte della Taranta e del Concertone Finale di Melpignano, dove è racchiuso il lavoro più intenso di riscoperta della musica popolare salentina tradizionale. Per questa sezione di esibiscono gli artisti che meglio riescono a interpretare le radici della musica popolare del Salento, della pizzica in chiave di preservazione socio-storico della stessa. In questa sezione non mancano comunque le rivisitazioni moderne e chiave più vicina ai giovani del nostro tempo e che favoriscono l’interpretazione, godibilità in un contesto più globalizzato.  

 

Lectio magistralis di Vittorio Sgarbi

Il critico d’arte Vittorio Sgarbi parlerà della “Eredità greco-bizantina nella cultura europea”. Curatore di grandi mostre internazionali, scrittore,  autore, conduttore di trasmissioni televisive, uomo politico, “libero pensatore controcorrente e instancabile difensore dell'arte e della cultura” è nato a Ferrara l’8 maggio 1952. Vittorio Sgarbi è laureato in Filosofia con specializzazione in Storia dell’Arte presso l’Università di Bologna, ed è stato funzionario assegnato alla Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Venezia. È stato docente di Storia delle Tecniche Artistiche presso l’Università di Udine (1984-1988) e di Storia della Fotografia presso l’Università di Bologna (1974-1978). È stato Commissario per le arti e il restauro architettonico della città di Padova di cui ha curato i cataloghi sulle mostre di Giotto e di Donatello. È stato Presidente della VII Commissione Cultura, Scienze e Istruzione della Camera dal 1994 al 1996. È stato eletto deputato al Parlamento Europeo nel 1999. È stato eletto deputato al Parlamento italiano nel 2001 ed è stato Sottosegretario ai Beni Culturali. Nel 2003 è stato nominato, con decreto ministeriale, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino. Dal 2005 è Alto Commissario per la valorizzazione della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina. È componente della Commissione consultiva del Prefetto per la Cattedrale di Noto. Da Maggio 2006 a Maggio 2008 ha ricoperto la carica di Assessore alla Cultura del Comune di Milano. Il 30 giugno 2008 è stato eletto Sindaco del comune di Salemi. Dal 2018 è sindaco di Sutri. Nel 2010 è stato nominato Soprintendente del Polo Museale di Venezia. Nel 2011 ha curato il Padiglione Italia della 54° Esposizione Internazionale d'Arte alla Biennale di Venezia, dal titolo “L'Arte non è cosa nostra”, allargando la mostra la mostra in 27 capoluoghi italiani in onore del 150esimo dell'Unità d'Italia. A curato le mostre: Rinascimento Segreto a Pesaro, Urbino e Fano; Lotto, Artemisia, Guercino. Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi al Castello di Novara; Il Museo della Follia. Da Goya a Bacon al MuSa di Salò; Seduzione e potere. La donna nell'arte tra Guido Cagnacci e Tiepolo alla Chiesa Monumentale di San Francesco a Gualdo Tadino; Da Giotto a Morandi. Tesori d'arte di fondazioni e banche italiane a Palazzo Baldeschi di Perugia. 

 

Filippo Gambetta si dedica alla composizione di musica originale per l’organetto diatonico oltre a studiare e a proporre repertori specifici come la musica tradizionale irlandese e nord italiana; collabora inoltre con artisti e gruppi le cui visioni musicali vanno oltre l’universo propriamente folk. E’ attualmente membro del trio ChocoChoro, insieme a Fabrizio Forte (chitarra a 7 corde) e Marco Moro (flauto), con cui, in veste di mandolinista del progetto, propone musica popolare carioca, choro. Oltre all’organetto diatonico, Filippo suona il mandolino brasiliano, strumento con cui si dedica principalmente al genere musicale choro, la musica popolare strumentale carioca. I principali progetti musicali con i quali Filippo Gambetta propone musica originale, sia per l’ascolto che per il ballo, sono attualmente il duo con la musicista canadese Emilyn Stam ed in trio con Sergio Caputo e Carmelo Russo. Emilyn Stam, violinista e pianista canadese, è la partner musicale di Filippo in un progetto in duo attivo dal 2016, che ha visto i due musicisti esibirsi in importanti rassegne internazionali tra cui il Vienna International Accordion Festival (Austria).

 

AIA NOA - Cordella Band, gruppo di musica popolare salentina composto da 4 ragazzi di Copertino che suonano pizziche, stornelli e tammurriate. Il tempo passa, ma le tradizioni restano e crescono. Questa è l’idea di base dalla quale è partito il progetto ” Pizzica Cordella” del gruppo ”L’ AIA NOA” .Tre generazioni si sono tramandate suoni e sapienza ed ognuno ha aggiunto qualcosa, arricchendo con il proprio gusto personale e senso estetico. Angelo Cordella, ultimo iatromusicista salentino, circa 80 anni fa cominciava a comporre per gioco, con un’armonica a bocca, quella pizzica che sarebbe poi diventata, attraverso l’organetto, un tramite di sfogo fortissimo per le tarantate dell’area Copertinese. I figli Antonio e Giuseppe Cordella, l’uno attraverso l’organetto, l’altro attraverso il tamburo, hanno assorbito ed amplificato con il loro lavoro la ricchezza tramandatagli dal padre e l’hanno fatta loro. Giuseppe in particolare, ha aggiunto, studiando da autodidatta, uno strumento completamente nuovo alla musica Salentina: LA GHIRONDA.

 

Canzoniere Grecanico Salentino è un gruppo di musica popolare salentino, oltre che un'associazione culturale. Fondato nel 7 aprile 1973 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia. L'affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza la musica del Canzoniere Grecanico Salentino: il gruppo è composto dai protagonisti dell'attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale, che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza il morso della leggendaria Taranta. Gli spettacoli del Canzoniere Grecanico Salentino sono un'esplosione di energia, passione, ritmo e magia, che trascinano in un viaggio dal passato al presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina. Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele Durante nel 2000, il Canzoniere Grecanico Salentino continua a innovare e a rappresentare la musica italiana nel mondo, collaborando con artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Erri De Luca Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana, Stewart Copeland dei Police, e portando la voce di un territorio musicale che con la pizzica ha sempre manifestato la propria identità. Nel 2010 e 2011 Mauro Durante è assistente musicale del maestro concertatore della Notte della Taranta Ludovico Einaudi, lavorando alla creazione e alla produzione artistica dello spettacolo al fianco del celebre maestro.

 

Fonti:

Pagina ufficiale www.lanottedellataranta.it

Pagina ufficiale FB Fondazione https://www.facebook.com/FondazioneLaNottedellaTaranta/

 

 

Video - La Lectio Magistralis di Vittorio Sgarbi al Santuario della Verna
Video - Filippo Gambetta Trio -1/13 - Kevät - Festa Artusiana Forlimpopoli
VideoMusicClip - Aia Noa - Pizzicarella
Video - Canzoniere Grecanico Salentino "Pizzica in Griko"

Scorri gli altri eventi in programma:

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

Telefono +39 0832 1832103

Fax +08321831160

info@meravigliososalento.it