In Primo Piano:

A Sud Della Musica, La Voce Libera di Giovanna Marini al Festival Itinerante #TARANTA22 - Pizzica e Notte della Taranta 11 agosto 2019 a Zollino per la Tappa 9^

Posizione

Villa Comunale
Via F. De Andre'
73010 Zollino
Italia
IT
Italiano
Data Evento fino al 2019: 
Domenica, 11 Agosto, 2019 - 20:00
Meteo in tempo reale: 
ZOLLINO Condizioni Meteo

 

La serata del Festival della Notte della Taranta a Zollino  ha preso il via con la proiezione "A sud della musica, la voce libera di Giovanna Marini", regia di G.Curi, in Piazza Sant'Anna. Ed è seguita con i concerdi dei gruppi La Banda della ricetta , dell'Orchestra popolare del saltarello e l'energia de Li Strittuli a chiudere questa bellissima notta del Festival. Nell'articolo tutti i dettagli e i video condivisi dei momenti più belli.

Di seguito il Video con alcuni highlights a Zollino per il Festival #Taranta22

 

Domenica 11 agosto 2019 a Zollino, è andata in scena la nona tappa del Festival Itinerante della Notte della Taranta 2019 #Taranta22. La serata ha avuto inizio alle ore 20.00 in Viale Italia a Zollino con la sezione del festival Cinema ed Anteprime con la proiezione di A Sud Della Musica, La Voce Libera Di Giovanna Marini regia a cura di G. Curi. Prod. Medit Film in collaborazione con AAMOD

Video presentazione serata e proiezione "A Sud Della Musica, La Voce Libera Di Giovanna Marini" regia a cura di G. Curi. Prod. Medit Film in collaborazione con AAMOD

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 il 11 agosto 2019 a Zollino

 

La serata musicale ha preso il via alle ore 21 sempre in Viale Italia dove la comunità di Zollino, turisti e appassionati potranno scatenarsi con l'inizio dei concerti di musica popolare. Si esibiranno La Banda Della Ricetta dal Lazio per la sezione del Festival Concerti Altra Tela -  #ConcertiAltraTela .

Video concerto La Banda Della Ricetta dal Lazio per la sezione del Festival Concerti Altra Tela -  #ConcertiAltraTela

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 il 11 agosto 2019 a Zollino

Alle ore 22 nella Villa Comunale di Zollino la serata si accenderà con la tarantella dell'Orchesta Popolare Del Saltarello dall'Abbruzzo e la musica popolare salentina del Li Strittuli dal Salento questi due gruppi entrambi in scena per la sezione del Festival Concerto Ragnatela -  #ConcertoRagnatela. Li Strittuli chiuderanno con la loro musica e pizzica questa bellissima nottata del festival itinerante della Notte della Taranta edizione 22 a Zollino.

Video Orchesta Popolare Del Saltarello dall'Abbruzzo per la sezione Concerto Ragnatela -  #ConcertoRagnatela

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 il 11 agosto 2019 a Zollino

Video Li Strittuli per la sezione Concerto Ragnatela -  #ConcertoRagnatela

Festival Notte della Taranta 2019 - #Taranta22 il 11 agosto 2019 a Zollino

 

Zollino (Τσουδδίνου, traslitterato Tsuḍḍinu in lingua grika e in dialetto salentino) è un comune italiano di 1 988 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Situato nell'entroterra del Salento, circa 18 km a sud del capoluogo, fa parte della Grecìa Salentina, un'area ellenofona di nove comuni in cui si parla ancora il griko.

Diverse sono le tesi etimologiche che cercano di spiegare l'origine della Città di Zollino. La più accreditata è quella secondo la quale Zollino derivi da Soletino (piccola Soleto), successivamente trasformato in Solino. Secondo questa tesi, avvalorata dalla presenza del stesso simbolo del sole nei due paesi, Zollino era una sorta di frazione della città messapica di Soleto. Una seconda ipotesi farebbe derivare il toponimo da un cognome greco bizantino, di radice tsuli, appartenente al proprietario di quelle terre. Da tsuli, cioè cencio, derivano numerosi cognomi bizantini quali, ad esempio, Zolis, Zulis, Tsulis, Zulinos (P. Stomeo - Cognomi greci nel Salento). Ed infatti nella lingua grika il nome di Zollino è Tsuḍḍinu. G. Alessio avanza l'ipotesi che il termine possa derivare dal germanico ed essere stato introdotto dai Normanni. Secondo il glottologo Francesco Ribezzo deriverebbe invece dal termine Sullinum. In documenti medievali il paese è invece chiamato casale Zurlini e casali Zullini, nomi forse derivanti da un'antica famiglia Zurlini, discendenti della famiglia Zurlo. Confronta il cognome Τσοῦρλος (traslitterato Tsúrlos, greco moderno τσουρλός, "pazzo") presente in Grecia, nome di famiglia esistente anche in Calabria nella variante Zurlo

 

APPROFONDIMENTI:

Orchestra Popolare del Saltarello dell’Abbruzzo

Orchestra Popolare del Saltarello dell’Abbruzzo tramite le sue esibizioni, ricostruisce in musica il percorso dei tratturi lungo il quale si è sviluppato e propagato il celebre “Saltarello" abruzzese dandogli una veste del tutto moderna ed innovativa che permetta al grande pubblico di conoscere la musica della terra abruzzese senza mai perdere di vista l'aspetto tradizionale. L’Orchestra Popolare del Saltarello propone un repertorio di brani popolari abruzzesi, che va dalle canzoni più rappresentative tradizione alle Saltarelle, Spallate e Ballarelle utilizzando un organico formato da 16 straordinari musicisti e un coinvolgente corpo di ballo che insieme ripercorrono un viaggio lungo le antiche vie della Transumanza. L’organico è formato da Organetto, Fisarmonica, una sezione vocale, una sezione di organetti e Fisarmoniche, chitarre, mandolino, zampogne, flauti, tamburelli, basso e batteria che interpretano il repertorio di tradizione abruzzese con originalità e freschezza. L’ideatore del progetto è il musicista Danilo Di Paolonicola, autore delle rielaborazioni e trascrizioni. Teramano di origine, considerato tra i migliori fisarmonicisti e organettisti del mondo. Vincitore dei più importanti premi internazionali dedicati alla fisarmonica e all'organetto, ideatore e progettista ed endorsement di strumenti musicali per le più grandi aziende del settore della fisarmonica come Roland e Paolo Soprani, compositore ed arrangiatore, docente di fisarmonica diatonica presso il Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila, concertista di fama mondiale, è un artista poliedrico e la sua attività comprende anche la ricerca del mondo delle tradizioni abruzzesi.

 

“LI STRITTULI”

Nella tradizione orale del Salento uno degli elementi più caratteristici e significativi è “cantare e suonare insieme”, perchéattraverso il canto, la musica, gli strumenti musicali vengono espressi gli stati d’animo che caratterizzano l’identità e la cultura di un popolo. Il gruppo “LI STRITTULI” nasce nell’inverno nel ’98 dal bisogno di riconoscersi in una identità di popolo, in esso vi confluiscono giovani musicisti che si propongono di diffondere il patrimonio musicale del salento e della grecìa salentina. L’impegno culturale è quello di far veicolare la musica popolare non come mera comunicazione consumistica ma come recupero ed inizio di un procedimento culturale ritrovato. I componenti, tutti compagni, da anni, di studi musicali, iniziano a studiare questa musica, sia dal punto di vista strumentale, che dal punto di vista culturale. Iniziano a cercare di recuperare sonorità ormai quasi dimenticate e ad utilizzare gli strumenti tipici di questa musica: violino, organetto, fisarmonica, chitarra e il tamburo a cornice Salentino. A distanza ormai di qualche anno, decidono di effettuare una ricerca di canti della zona del brindisino, in particolar modo del loro paese natale, San Pancrazio Salentino. In questo lungo lavoro, entrano in intimità con gli anziani del posto, che con molto piacere, mettono a disposizione tutto il loro repertorio musicale, che ormai avevano accantonato da anni. Da questa lunga ricerca, vengono estrapolati alcuni dei canti piu’ belli, che ancora oggi fanno parte della scaletta de “li strittuli”. L’obiettivo principale del gruppo è quello di riproporre un viaggio nella musica popolare salentina, fatto di pizzica pizzica, pizzica tarantata, stornelli d’amore, canti di lavoro e di protesta.I componenti del gruppo sono maturati nel loro percorso musicale e culturale nelle feste di “curte” a contatto diretto con i portatori, i gruppi di ricerca presenti sul territorio e nei raduni spontanei dove la cultura orale si esplica attraverso la musica legata alla tradizione. Il gruppo, inoltre, conduce una ricerca sulla musica di tradizione orale, interessandosi soprattutto alla zona nord del salento, riscoprendo canti che vengono riproposti nei loro concerti.

 

 

La Banda Della Ricetta

La Banda Della Ricetta: Cibo, amore e musica. Queste le tre parole chiave della Banda della Ricetta, quartetto femminile nato da un’idea della musicista Clara Graziano, cantante ed organettista del gruppo. «Il cibo e la musica hanno per me molte cose in comune - racconta Graziano - entrambi evocano suggestioni che mi portano alle mie origini campane e pugliesi». Ad affiancare Graziano nella Banda, Valentina Ferraiuolo, voce e tamburelli, Teresa Spagnuolo, clarinetto e clarinetto basso e Carla Tutino contrabbasso. A maggio 2018 è uscito il loro primo disco A fuoco lento ed è partito il tour che ha fatto tappa a Roma all’Auditorium Parco della Musica.

 

Concerti Altra Tela - #ConcertiAltraTela

Altra Tela è diventata una sezione consolidata del Festival Itinerante della Notte della Taranta e del Concertone finale di Melpignano, nasce da un progetto che dà spazio alle creazioni provenienti da tutto lo stivale di Italia in cui si reinterpreta la musica popolare salentina con arrangiamenti e contaminazioni provenienti da altri generi musicali, da altre realtà di musica popolare del sud Italia ed europeo. Dalle piazze della Grecìa salentina concerti e incontri coinvolgono gli spettatori in una dimensione più intima. L'obiettivo con questa sezione del festival è creare un ponte generazionale tra i gruppi storici della musica popolare e le nuove leve che si stanno avvicinano in punta di piede ma con grande passione e amore alle proprie radici, con la musica popolare. 

 

Concerto Ragnatela - #ConcertoRagnatela

Concerto Ragnatela è la sezione del Festival Itinerante della Notte della Taranta e del Concertone Finale di Melpignano, dove è racchiuso il lavoro più intenso di riscoperta della musica popolare salentina tradizionale. Per questa sezione di esibiscono gli artisti che meglio riescono a interpretare le radici della musica popolare del Salento, della pizzica in chiave di preservazione socio-storico della stessa. In questa sezione non mancano comunque le rivisitazioni moderne e chiave più vicina ai giovani del nostro tempo e che favoriscono l’interpretazione, godibilità in un contesto più globalizzato.  

 

 

Fonti:

Pagina ufficiale www.lanottedellataranta.it

Pagina ufficiale FB Fondazione https://www.facebook.com/FondazioneLaNottedellaTaranta/

 

 

Video - PIF Music night, Orchestra Popolare Saltarello
MusicVideoClip- Li Strittuli
Video - La Banda della ricetta - Il baccalà

Scorri gli altri eventi in programma:

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

Telefono +39 0832 1832103

Fax +08321831160

info@meravigliososalento.it